NomeLaura
    CognomeD’Aprile
    Emaillaura.daprile2@gmail.com
    Titoli di Studio e Corsi di Specializzazione
    • Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio (5 anni)
    Conseguita il 16 aprile 1999 Presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Argomento della tesi: Ingegneria Geotecnica applicata alla difesa ambientale con particolare riferimento al recupero dei terreni contaminati.
    Titolo della tesi: “Controllo della conducibilità idraulica dei diaframmi plastici cemento-bentonite”, vincitrice del premio “A.Ventura” come migliore tesi dell’A.A 1998/1999, per il Corso di Laurea in Ambiente e Territorio

    • Abilitazione alla Professione di Ingegnere conseguita nella sessione di Maggio 1999, Iscritta all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma dal 5 novembre 2001 con il n° 22196

    • Dottorato di ricerca in Ingegneria Ambientale (XV° Ciclo) (3 anni)
    Svolto presso Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Argomento della Tesi: Bonifica dei Siti Contaminati
    Titolo della tesi “Applicazione delle Barriere Permeabili Reattive alla bonifica delle acque sotterranee”


    Curriculum Accademico
    • Internship svolto presso il S.O.C. (Southampton Oceanography Centre) nell’ambito del progetto TOBI finanziato dalla CEE riguardante rilievi di carattere geologico eseguiti nel Mediterraneo.
    Periodo: giugno 1999.
    Attività svolta: digitalizzazione di dati interferometrici relativi a rilievi batimetrici eseguiti nella baia di Napoli mediante un programma elaborato dall’S.O.C. su Matlab v5.3 e PRISM (Processing of Remotely-sensed Imagery for Seafloor Mapping) v3.0.

    • Internship svolto presso il Battelle Institute di Columbus (OH, USA) per lo studio e la sperimentazione delle barriere permeabili reattive per i siti contaminati.
    Periodo: agosto - settembre 2001
    Attività svolta: Test di fattibilità per l’applicazione delle barriere permeabili reattive nei siti di Moffett Field e Cape Canaveral, visita sul sito della base aerea di Dover (Delaware), collaborazione alla redazione di un rapporto tecnico per l’US EPA, riguardante lo stato di applicazione delle barriere reattive negli U.S.A.

    • Internship svolto presso Washington State University, Department of Civil and Environmental Engineering per lo studio e la sperimentazione dell’ossidazione chimica in situ mediante reagente di Fenton e persolfato
    Periodo agosto 2004
    Attività svolta: Test di fattibilità per l’applicazione dell’ossidazione chimica in situ mediante reagente di Fenton e persolfato per il trattamento di suoli contaminati da PCB.

    • Vincitrice (1° posto in graduatoria per la posizione “Rifiuti e Bonifiche”) del concorso pubblico nazionale a complessivi 296 posti, bandito dall’Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente con Disposizione n° 915 del 28 ottobre 2004 (G.U. 9 novembre 2004,Concorsi ed Esami).

    • Dall’A.A. 2005/2006 Docente a contratto del corso di “Bonifica dei Siti Contaminati” presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

    La sottoscritta è inoltre vincitrice di borse di studio e premi per attività scientifica


    Curriculum Professionale
    Si indicano di seguito le attività di lavoro certificabili, svolte successivamente al conseguimento della Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

    • Presso l’ Università Degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Dal 9 dicembre 1999 al 9 marzo 2000
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Collaborazione Coordinata e Continuativa
    Consulenza specifica su progetto di ricerca riguardante i sistemi di confinamento dei siti contaminati (barriere verticali) e in particolare lo studio del comportamento idraulico delle miscele cemento-bentonite (CB), finalizzato al controllo della conducibilità idraulica all’interno dei diaframmi plastici.

    • Presso ANPA (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente)
    Dal 22 dicembre 1999 al 21 dicembre 2000
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Incarico di Servizio Tecnico
    Collaborazione alle attività inerenti le istruttorie dei progetti di bonifica dei siti di interesse nazionale, predisposizione di una banca dati delle tecnologie di bonifica e raccolta di informazioni sui sistemi di contenimento che utilizzano diaframmi plastici.

    • Presso ANPA (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente)
    Dal 16 febbraio 2001 al 15 febbraio 2002
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Incarico di Servizio Tecnico
    Collaborazione alle attività inerenti le istruttorie dei progetti di bonifica dei siti di interesse nazionale.

    • Presso l’ Università Degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Dal 1 agosto 2001 al 1 novembre 2001
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Collaborazione Coordinata e Continuativa
    Valutazione dell’applicabilità e dell’efficacia e dell’efficacia degli interventi di biorisanamento per il recupero di terreni contaminati da composti fenolici clorosostituiti.

    • Presso ANPA (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente)
    Dal 1 marzo 2002 al 1 luglio 2002
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Incarico di Servizio Occasionale
    Supporto alle attività di gestione delle istruttorie dei siti contaminati di interesse nazionale con particolare riferimento al sito di Porto Marghera.

    • Presso l’ Università Degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Dal 1 agosto 2002 al 1 novembre 2002
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Collaborazione Coordinata e Continuativa
    Raccolta ed elaborazione dati relativi a test di cessione eseguiti su rifiuti pericolosi per la valutazione di attività di gestione e trattamento degli stessi.

    • Presso l’ Università Degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Dal 15 aprile 2003 al 15 luglio 2003
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Collaborazione Coordinata e Continuativa
    Studio di fattibilità per il recupero di fanghi da industria cartaria e il loro riutilizzo in interventi di ripristino ambientale.

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 16 giugno 2003 al 31 dicembre 2003
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Incarico individuale ex art. 7, comma 6, del D.Lgs n. 165/01
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Napoli Orientale, Bagnoli-Coroglio, Litorale Domizio-Flegreo, Gela, Priolo e Biancavilla, sviluppo di linee guida per la caratterizzazione e bonifica delle aree pubbliche del sito dell’ACNA di Cengio, collaborazione alla redazione dei rapporti tecnici inerenti l’Emergenza Diossine nel Territorio della Regione Campania.

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 12 gennaio 2004 all’11 agosto 2004
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Contratto di lavoro a tempo determinato ex art. 10, comma 8, D.Lgs 6/09/2001 n. 368 (Tecnologo III° livello).
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Napoli Orientale, Bagnoli-Coroglio, Litorale Domizio-Flegreo, Gela, Priolo e Biancavilla, sviluppo di linee guida per la caratterizzazione e bonifica delle aree pubbliche del sito dell’ACNA di Cengio, collaborazione alla redazione dei rapporti tecnici inerenti l’Emergenza Diossine nel Territorio della Regione Campania, coordinamento delle attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati.

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 2 settembre 2004 al 1 Aprile 2005
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Contratto di lavoro a tempo determinato ex art. 10, comma 8, D.Lgs 6/09/2001 n. 368 (Tecnologo III° livello)
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Napoli Orientale, Bagnoli-Coroglio, Litorale Domizio-Flegreo, Gela, Priolo e Biancavilla, sviluppo di linee guida per la caratterizzazione e bonifica delle aree pubbliche del sito dell’ACNA di Cengio, collaborazione alla redazione dei rapporti tecnici inerenti l’Emergenza Diossine nel Territorio della Regione Campania, coordinamento delle attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati.

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 28 Aprile 2005 al 31 Ottobre 2005
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Contratto di lavoro a tempo determinato ex art. 10, comma 8, D.Lgs 6/09/2001 n. 368 (Tecnologo III° livello)
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Napoli Orientale, Bagnoli-Coroglio, Litorale Domizio-Flegreo, Gela, Priolo e Biancavilla, , collaborazione alla redazione dei rapporti tecnici inerenti l’Emergenza Diossine nel Territorio della Regione Campania, coordinamento delle attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati.

    • Presso Università degli Studi di Roma”Tor Vergata”
    Dal 1°novembre al 20 novembre 2005
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Prestazione occasionale
    Collaborazione alle attività di ricerca per studio di fattibilità per applicazione dell’ossidazione chimica in situ (reagente di Fenton, permanganato) in un sito contaminato da idrocarburi.

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 23 Novembre 2005 al 22 Novembre 2008
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Contratto individuale di lavoro a tempo determinato ex art. 10, comma 8, D.Lgs 6/09/2001 n. 368 (Tecnologo III° livello) per l’espletamento di attività nel trattamento e nella gestione dei rifiuti e nei siti contaminati. Tale contratto è stato stipulato a seguito dell’approvazione degli atti del Concorso Pubblico Nazionale per titoli ed esame-colloquio a complessivi 296 posti per laureati con contratto a tempo determinato presso l’APAT (G.U. 9 novembre 2004,Concorsi ed Esami e successivamente prorogato.
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Trieste, Laguna di Grado e Marano, Trento, Gela, Priolo e Biancavilla, coordinamento delle attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati

    • Presso APAT (Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente e per i Servizi Tecnici)
    Dal 21 Dicembre 2007
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Contratto di lavoro a tempo indeterminato (Tecnologo III° livello) per l’espletamento di attività nel trattamento e nella gestione dei rifiuti e nei siti contaminati.
    Coordinamento delle attività istruttorie dei siti di interesse nazionale di Porto Marghera, Trieste, Laguna di Grado e Marano, Trento, Gela, Priolo e Biancavilla, coordinamento delle attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati

    • Presso Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare (Direzione Qualità della Vita)
    Dal 14 Luglio 2006 al termine dell’Emergenza di cui all’Ordinanza del Ministro dell’Interno n.3062 del 6 Luglio 2000
    Mansioni svolte/ oggetto dell’attività svolta:
    Supporto tecnico-scientifico al Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, per il coordinamento dell’emergenza in materia di gestione dei rifiuti, bonifica e risanamento ambientale dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati, di tutela delle acque superficiali e sotterranee e dei cicli di depurazione nel territorio della Regione Calabria

    • Dal 5 Maggio 2008 è Responsabile del Settore Siti Contaminati dell’ISPRA (ex APAT) e coordina un gruppo di 15 unità di personale. Le attività del settore riguardano:
    - il supporto tecnico al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per le istruttorie dei progetti di bonifica presentati per i Siti di Interesse Nazionale e per la valutazione del danno ambientale per i Siti di Interesse Nazionale
    - attività di sopralluogo sui Siti di Interesse Nazionale
    - supporto alle P.A. (Comuni, Province, Regioni) per la elaborazione di piani di caratterizzazione e progetti di bonifica di siti contaminati
    - elaborazione di linee-guida e protocolli tecnici su caratterizzazione, analisi di rischio e tecnologie di bonifica
    - partecipazione a gruppi di lavoro e network internazionali per la tematica siti contaminati.


    Principali Attività Svolte
    1. Referente APAT per il Sito di Interesse Nazionale di Porto Marghera (nota APAT Prot. 30103 dell’11 novembre 2003)
    2. Referente APAT per il supporto alle attività di aggiornamento dello stato delle opere di marginamento per il Sito di Interesse Nazionale di Porto Marghera (nota APAT Prot 34370 dell’11 dicembre 2003)
    3. Referente APAT per il Sito di Interesse Nazionale di Porto Marghera e per il progetto SIOSED, inerente la caratterizzazione dei sedimenti della laguna di Venezia (nota APAT Prot. 32848 del 6 settembre 2005;
    4. Coordinatore tecnico-scientifico del progetto Tecnologie del Sito, nell’ambito delle attività del Servizio Tecnologie del Sito e Siti Contaminati (nota APAT Prot. SUO/824/TEC del 7 marzo 2006)
    5. Coordinatore delle attività del gruppo di lavoro per la elaborazione e l’aggiornamento dei “Criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati”, pubblicati dall’APAT
    6. Esperto del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, ex Art. 6, Comma 2 dell’Ordinanza del Ministro dell’Interno n.3062 del 6 Luglio 2000 per il Coordinamento dell’Emergenza in materia di gestione dei rifiuti, bonifica e risanamento ambientale dei suoli, delle falde e dei sedimenti inquinati, di tutela delle acque superficiali e sotterranee e dei cicli di depurazione nel territorio della Regione Calabria (Incarico Prot. 2699/QdV/DI/G/N del 14 Luglio 2006)
    7. Membro del Gruppo di Lavoro per lo svolgimento delle attività richieste all’APAT dal Protocollo d’Intesa per l’intervento ambientale dell’Italia in Libano, stipulato in data 12 settembre 2006 tra il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, l’ICRAM e l’APAT (Ordine di Servizio n.69 del 27 settembre 2006)
    8. Esperto dell’APAT nel gruppo di lavoro “Suoli Agricoli”, istituito dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali
    9. Esperto della Direzione Qualità della Vita del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare per le attività del Gruppo di Lavoro nazionale istituito sulla Strategia Tematica del Suolo e sulla relativa proposta di direttiva comunitaria (Nota Prot. 5568/QdV/DI del 26 Febbraio 2007)
    10. Membro del Comitato Scientifico di REMTECH
    11. Membro del Comitato Scientifico di ECOMONDO
    12. Membro del Comitato Scientifico di BOSICON
    13. CTP del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per il procedimento “Umbria Olii”, Controversia Civile “Umbria Oli S.p.A c/o Demiri + altri” – Tribunale di Spoleto Sezione Civile (R.G.A.C. n°819/2007) per la determinazione del Danno Ambientale
    14. CTU del Tribunale Civile di Roma (X Sezione) per l’AT ex art. 696bis c.p.c. per il sito contaminato ex IP di La Spezia
    15. CTP del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per il procedimento di danno ambientale per il SIN ex Pertusola di Crotone


    Pubblicazioni
    1. M.Grisolia, Q.Napoleoni, L. D’Aprile (2000): “Laboratory permeability tests on a large specimen of cement-bentonite”, GeoEng 2000, 19-24 Novembre, Melbourne, Australia
    2. L. D’Aprile, S.Tunesi, Q.Napoleoni (2000): “Procedure and methods for the evaluation of vertical barriers at hazardous sites”; Atti del convegno: Bonifica di siti contaminati: Le Nuove Frontiere, 10 novembre 2000, Milano
    3. L. D’Aprile, S. Tunesi (2001): “Aspetti Tecnici e Procedurali della Normativa sulle Bonifiche”; Atti del Convegno Giornata di Studio “Siti Contaminati: un anno dall’entrata in vigore della normativa”, GSISR, 12 Febbraio 2001, Milano, Italia
    4. M.R. Boni, L. D’Aprile (2001): “Remediation of Soils Contaminated with Heavy Metals”; Atti del Convegno EREM 2001, 3rd Symposium and Status Report on Electrokinetic Remediation, 18-20 Aprile, Karlsruhe, Germany
    5. L. D’Aprile, M.R. Boni, R.Baciocchi, G.De Casa (2001): “Application of PRBs for contaminated site clean-up: results from a lab-scale experience”, Proceedings of the 17th International Conference on Solid Waste Technology and Management”, October 12-19, 2001, Philadelphia, PA,
    6. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2001): “Processi avanzati di ossidazione per il trattamento di suoli contaminati da 3-clorofenolo” , su Siti Contaminati, vol.4 (Settembre-Ottobre 2001), Ranieri Editore
    7. L. D’Aprile, M.R. Boni, R. Baciocchi, A.R. Gavaskar (2001): “Barriere Permeabili Reattive: applicazione alla bonifica di falde contaminate”; Siti Contaminati, vol 5 (Novembre-Dicembre 2001); Ranieri Editore
    8. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2002): “Trattamento di Siti Contaminati mediante Ossidazione Chimica In-situ”, Atti del Convegno Caratterizzazione e Bonifica dei siti contaminati, Bologna 12-15 marzo 2002
    9. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2002): “Fenton's Like Oxidation of TCE in Contaminated Soil-Columns”, Atti del Convegno ISWA 2002, 8-12 Luglio 2002 Istanbul
    10. G. Bellante, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile, F. Biasella (2002): “Impiego del ferro zero-valente per il trattamento di acque contaminate da TCE”, Atti del Convegno SIBESA 2002, Vitoria (Brasile), settembre 2002
    11. G. Bellante, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile, A. Delle Site, B. Eramo (2002): “Fenomeni di inquinamento delle acque sotterranee: un caso di studio nell’area metropolitana romana”, Atti del Convegno SIBESA 2002, Vitoria (Brasile), settembre 2002
    12. Boni, M.R., L. D’Aprile (2002): “Selection of alternative sorbent media for contaminated groundwater clean-up”, in Brownfields 2002 WIT Press
    13. G. Bellante, M.R. Boni, L. D’Aprile, D. D’Alessandro, A. Delle Site (2002): “Individuazione e salvaguardia ambientale delle aree sorgentizie di approvvigionamento di acque da destinare al consumo potabile”, in Analisi dei fenomeni di alterazione della qualità delle acque potabili: Tecniche di prevenzione e controllo, Luglio 2002
    14. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2003): “Ossidazione Chimica In-situ”, Atti del 57° Corso di aggiornamento in Ingegneria Sanitaria-Ambientale, Milano, 17-21 febbraio 2003
    15. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2003): “Chelant application for heavy metal contaminated soil remediation”, Proceedings of the 18th International Conference on Solid Waste Technology and Management”, marzo 2003, Philadelphia, PA
    16. L. Bellante, A. Chiavola, L. D’Aprile (2003): “Assessment of the environmental impact from drug disposal”, Proceedings of the 18th International Conference on Solid Waste Technology and Management”, marzo 2003, Philadelphia, PA
    17. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2003): “Hydrogen Peroxide Lifetime as an Indicator of the Efficiency of 3-chlorophenol Fenton's and Fenton-like Oxidation in Soil Slurries”, Journal of Hazardous Materials, B96 (2003) 305-329
    18. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2003): “Characterization and Performance of Granular Iron as Reactive Media for TCE degradation by PRBs.”, Water, Air and Soil Pollution, 149: 211-226
    19. G. Rubrichi, A. Muzi, A. Fiore, L. D’Aprile (2003): “Impianto di Termodistruzione dei Rifiuti di Roma – Ponte Malnome: Adeguamento ai sensi del D.Lgs 22/97 e del DM 503/97 mediante la realizzazione della sezione di recupero energetico e l’implementazione del sistema di trattamento fumi”, Atti del convegno Utilizzazione Termica dei Rifiuti, Abano Terme, 12-14 giugno 2003
    20. L. D’Aprile, M.R. Boni, G.De Casa, R.Baciocchi (2003): “Use of green compost for heavy metals treatment in organic permeable reactive barriers”, Atti del Convegno Sardinia 2003
    21. L. D’Aprile, M.R. Boni, R.Baciocchi, G.De Casa (2003): “Rimozione di metalli pesanti in soluzione mediante barriere permeabili organiche”, su Siti Contaminati 3/2003
    22. M.R. Boni, L. D’Aprile (2003): “Bonifica delle acque sotterranee mediante l’impiego di barriere permeabili reattive”; Atti del convegno “Tecnologie per la Bonifica In Situ delle Acque Sotterranee”, Roma, 13-14 ottobre 2003
    23. L. D’Aprile, A. Eleuteri, A. Muzi, G. Fiscon, G. Rubrichi (2003): “Energetic Valorization of the Organic Fraction of MSW: the proposal for a combined anaerobic/aerobic composting process in the plant of Rome-Maccarese”; Atti del Convegno ISWA 2003
    24. L. D’Aprile, M.R. Boni (2003): “Barriere reattive”, cap.5 del libro “Tecnologie di Bonifica di Siti Inquinati”, Il SOLE 24ORE editore, 2003
    25. L. D’Aprile, R. Baciocchi (2003): “Ossidazione chimica in situ”; cap. 6 del libro “Tecnologie di Bonifica di Siti Inquinati”, Il SOLE 24ORE editore, 2003
    26. L. D’Aprile, Q. Napoleoni (2003): “Barriere verticali”; cap. 10 del libro “Tecnologie di Bonifica di Siti Inquinati”, Il SOLE 24ORE editore, 2003
    27. R. Baciocchi, M.R. Boni, M.R., L. D’Aprile (2004): “Application of Hydrogen Peroxide Lifetime as an indicator of TCE Fenton-Like oxidation in soils”; Journal of Hazardous Materials B 107, 97-102, 2004
    28. M.R. Boni, L. D’Aprile, G. De Casa (2004): “Environmental Quality of Primary Paper Sludge”: Journal of Hazardous Materials, B 108, 125-128, 2004
    29. L. D’Aprile, G. Marella, F.Tatàno (2004): “Comparative risk analysis of contaminated sites: Italian regional criteria in comparison with international standards”; in Brownfield 2004, WIT Press
    30. G. Bellante, L. Bellante, A. Chiavola, L. D’Aprile, A. Polettini (2004): “Inquinamento da farmaci ad uso umano: riflessi sulla gestione degli impianti di Ingegneria Sanitaria Ambientale”, atti di SIDISA 2004, Taormina, giugno 2004
    31. M.R. Boni, L. D’Aprile (2004): “Impiego di compost verde e ghiaia come materiali reattivi per la rimozione di metalli pesanti in soluzione”, atti di SIDISA 2004, Taormina, giugno 2004
    32. L. D’Aprile, L. Musmeci (2004): “Analisi di rischio: criteri di applicazione ai siti di interesse nazionale”, atti del Seminario di Aggiornamento Caratterizzazione e Bonifica delle vecchie discariche”, Isola di Albarella, Rovigo, 16-17 settembre 2004
    33. L. D’Aprile, L. Musmeci (2004): “Criteri di applicazione dell’analisi di rischio ai Siti di Interesse Nazionale”; atti dei seminari Norme, tecnologie e controlli ambientali: Siti Contaminati, Ecomondo, Rimini, 3-6 novembre 2004
    34. E. Beccaloni, L.D’Aprile, L. Musmeci (2004): “Criteri per l’applicazione dell’analisi di rischio assoluta ai siti contaminati: prime valutazioni del gruppo di lavoro APAT, ARPA, ISS, ISPESL, ICRAM”, atti del convegno “Nuovi indirizzi nella bonifica dei siti contaminati: la prassi, la normativa, le nuove tecnologie”, Milano 3 dicembre 2004
    35. G. Marella, L.D’Aprile, R.Baciocchi, S.Berardi, L. Musmeci (2005): “Le linee guida APAT per la procedura di rischio sanitario”, atti del corso “Esperto nella Gestione dei Siti Contaminati”, Roma 3-6 maggio 2005
    36. G. Marella, L.D’Aprile, R.Baciocchi, S.Berardi, L. Musmeci (2005): “Criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi di rischio ai siti contaminati”, su Siti Contaminati n.2, 2005
    37. L.D’Aprile, F.Tatàno (2005): “Groundwater Protection and Clean-Up: Strategies and Perspectives at Italian and European Level”, proceedings of 3rd Simposium “Quality and Management of Water Resources”, St Petersburg, 16-18 June 2005,
    38. R. Baciocchi, S. Berardi, L.D’Aprile, G.Marella (2005): “Selezione dei parametri specifici e delle caratteristiche della sorgente”, atti della giornata di studio “Analisi di rischio ambientale – Valutazione, gestione ed applicazione, GSISR, Milano 4 Luglio 2005
    39. R. Baciocchi, S. Berardi, L.D’Aprile, G.Marella, L.Musmeci (2005): “Health risk analysis associated with contaminated sites: italian guidelines”, Proceedings of CONSOIL 2005, Bordeaux, 3-7 ottobre 2005
    40. R. Baciocchi, S. Berardi, L. D’Aprile, G.Marella (2005): “Health risk analysis: analytical fate and transport model”, Proceedings of CONSOIL 2005, Bordeaux, 3-7 ottobre 2005
    41. L. D’Aprile, R. Scazzola, P.Campaci (2005): “Combined use of risk analysis models and monitoring at contaminated sites”, Proceedings of CONSOIL 2005, Bordeaux, 3-7 ottobre 2005
    42. M. Petrangeli Papini, L.D’Aprile, R. Sethi, A. Di Molfetta (2005): “The situation of groundwater remediation in Italy with a specific reference to the applicabiliy of the permeable reactive barrier technology”, Proceedings of CONSOIL 2005, Bordeaux, 3-7 ottobre 2005
    43. F.Belfiore, A. Toma, L. D’Aprile, G.Marella, L. Musmeci and E. Beccaloni (2005): “A national framework for risk assessment of landfills”, Proceedings Sardinia 2005, Tenth International Waste Management and Landfill Symposium S. Margherita di Pula, Cagliari, Italy; 3 - 7 October 2005
    44. L.D’Aprile, S. Spina, E. Beccaloni, L. Musmeci (2005): “Development of a clean-up strategy for the national priority list site of Frosinone”, Proceedings Sardinia 2005, Tenth International Waste Management and Landfill Symposium S. Margherita di Pula, Cagliari, Italy; 3 - 7 October 2005
    45. G.Marella, L.D’Aprile, R. Baciocchi, S. Berardi, L.Musmeci (2005): “Criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi assoluta di rischio ai siti contaminati”, atti di ECOMONDO 2005, Rimini, 26-29 ottobre 2005
    46. R. Baciocchi, S. Berardi, L. D’Aprile (2005): “Analisi di sensibilità dei modelli di analisi di rischio sanitario”, atti di ECOMONDO 2005, Rimini, 26-29 ottobre 2005
    47. L. D’Aprile, L.Musmeci, F.Tatàno (2005):”Soil and groundwater quality criteria for contaminated sites: from the italian experience to the european situation and perspective”, Proceedings of the European Water Association Conference, Parigi, 2 giugno 2005;
    48. L. D’Aprile, F. Quercia (2006): “Applicazione delle tecnologie di bonifica in situ nei siti di interesse nazionale:aspetti tecnici e normativi”, atti della giornata di studio “Bonifica dei siti contaminati: Caratterizzazione e tecnologie di risanamento”, Milano, 13 febbraio 2006;
    49. L. D’Aprile, R. Baciocchi, S. Berardi (2006): “L’analisi di rischio come strumento di supporto alle decisioni nella gestione dei siti contaminati”, atti della giornata di studio “Metodologie e Strumenti per la Progettazione degli Interventi di Bonifica Ambientale”, Centro di Geotecnologie, Università di Siena, S. Giovanni Valdarno, 31marzo 2006;
    50. L. D’Aprile, E. Scozza (2006): “Application of environmental risk analysis at contaminated sites”, monografia “Elementi per la valutazione del rischio e la gestione dei siti contaminati”, Istituto Superiore di Sanità (in stampa);
    51. L. D’Aprile, F. Belfiore, A. Toma (2006): “Criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi di rischio alle discariche”, Atti del Workshop “Tecnologie per la riduzione degli impatti e la bonifica delle discariche”, Montegrotto Terme (Padova), 7-9 Giugno 2006
    52. R. Baciocchi, S.Berardi, C.Ciotti, L.D’Aprile, E.Scozza (2006): “Criteri metodologici italiani per la conduzione di analisi di rischio da siti contaminati”, Atti di VIII SIBESA - Simpósio Ítalo-Brasileiro de Engenharia Sanitária e Ambiental, 17 - 22 settembre 2006, Fortaleza (Brasile)
    53. L. D’Aprile, L. Bonci, A. Vecchio, S. Berardi, R. Baciocchi, E. Scozza, L. Musmeci (2006) “Criteri per il Calcolo degli Obiettivi di Bonifica Sito-Specifici”, Atti di ECOMONDO 2006, 8-11 novembre 2006, Rimini
    54. L. D’Aprile, L. Bonci, Berardi S., Baciocchi R. (2006) “I nuovi criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi di rischio”, Atti del Convegno “Bonifica dei Siti Contaminati” organizzato dalla Provincia di Milano, 22-23 Novembre 2006
    55. L. D’Aprile, N. Calace (2007): “Methodological Approach for the Evaluation of Human-Health Risk at Contaminated Sites”, Proceedings of the Fourth International Conference on Remediation of Contaminated Sediments, Savannah, Georgia, January 22-25, 2007
    56. L.D’Aprile, S. Berardi, L.Musmeci (2007): “La collaborazione tra APAT, ARPA, ISS ed ISPESL per le attività inerenti l’applicazione dell’analisi di rischio sanitario-ambientale ai siti contaminati”, CGT, San Giovanni Valdarno, 30 Marzo 2007
    57. L.D’Aprile, S. Berardi e R.Baciocchi (2007): “Le Attività dell’APAT sull’Analisi di Rischio Sanitario-Ambientale”, GSISR, Settimana Ambiente 2007, LE NOVITA’ INTRODOTTE DAL D.Lgs 152/06 IN MATERIA DI BONIFICA DI SITI CONTAMINATI: Assetto normativo e criteri tecnici per l’applicazione, 26 Febbraio 2007, Milano
    58. L. D’Aprile, F. Tatàno e L.Musmeci (2007):“Development of quality objectives for contaminated sites: state of the art and new perspectives”, Int. Journal of Environment and Health, Vol.1, No 1, 2007, pag. 120-141
    59. AA.VV. (2007) “Libano: Una Missione Ambientale”, libro, ISBN 88-448-0238-4
    60. L.D’Aprile (2008): “STATO DI ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA’ DI BONIFICA E UTILIZZO DI TECNOLOGIE INNOVATIVE NEI SITI DI INTERESSE NAZIONALE: CASI STUDIO”, Atti della Giornata di Studio “Interventi di Bonifica di Siti Inquinati Tecnologie e Risultati”, 11 Aprile 2008, San Giovanni Valdarno Centro di Geotecnologie, Università degli Studi di Siena
    61. L. D’Aprile, S. Berardi,(2008): “Determinazione e validazione dei parametri sito-specifici”, atti di ECOMONDO 2007
    62. L. D’Aprile, S. Berardi, R. Baciocchi (2008): “Development of site-specific target levels for contaminated sites: italian guidelines”, CONSOIL 2008 proceedings
    63. L. D’Aprile, G. Boeri, V. Pucci (2008): “Lebanon oil spill geological assessment of the Jieh power plant area”, CONSOIL 2008 proceedings
    64. L. D’Aprile (2008): “La gestione dei mega-siti in Italia: stato di avanzamento delle attività nel Sito di Interesse Nazionale di Porto Marghera”, IDEAMBIENTE
    65. R. Baciocchi, S. Berardi, L. D’Aprile, E. Scozza, I. Verginelli (2008): “Validation of tran sport factors equativo in Tier II risk analysis”, CONSOIL 2008 proceedings
    66. L. D’Aprile, S. Berardi (2008): “Identification and validation of sensitive parameters for site specific risk assessment”, CONSOIL 2008 proceedings
    67. AA.VV (2008): RISK ASSESSMENT ELEMENTS FOR THE MANAGEMENT OF CONTAMINATED SEDIMENTS - ELEMENTI PER LA VALUTAZIONE DI RISCHIO E LA GESTIONE DEI SEDIMENTI CONTAMINATI, Rapporto ISTISAN, in stampa





    TORNA