BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO

IL RETTORE
  • Viste le leggi sull’ istruzione universitaria;
  • Vista la legge 9 maggio 1989 n. 168 art. 6 comma 1 e 2, recante norme in materia di Autonomia Universitaria;
  • Visto lo Statuto dell’Università degli Studi di Siena emanato con Decreto Rettorale n.746 del 31/10/1994, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 275 del 24/11/1994, e successive modificazioni e integrazioni ;
  • Vista la legge 30 novembre 1989 n. 398 recante “ Norme in materia di borse di studio universitarie”;
  • Visto l’art. 4 comma3 della legge 3 luglio 1998 n. 210;
  • Visto il D.Lgs. 165 del 30.03.01 art.4, relativo alle funzioni e responsabilità degli organi di governo;
  • Visto il D.Lgs. 196 del 30.06.03, recante il codice in materia di protezione di dati personali;
  • Vista la richiesta datata 03/07/09 pervenuta dal Presidente del Centro di Geotecnologie di San Giovanni Valdarno dell’Università degli Studi di Siena, con la quale viene chiesta l’istituzione n. 1 borsa di studio post-laurea della durata di dodici mesi, eventualmente rinnovabile fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla ricerca, sotto la responsabilità del Prof. Luigi Carmignani per lo svolgimento di attività su: “Metodi di realizzazione di cartografia geopedologica attraverso riclassificazione di cartografia tematica, foto interpretazione e verifiche di campagna” e tenuto conto che il previsto importo lordo della a borsa di studio di € 8.312,00 (compreso contributo spese di gestione della borsa) graverà sui fondi del Centro di Geotecnologie, riservati a borse di studio e nella disponibilità della Ragioneria dell’Università degli Studi di Siena;
  • Preso atto che il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 20/07/ 2009 ha deliberato di istituire la suddetta borsa di studio;
  • Accertata la disponibilità dei fondi suindicati;
DECRETA

Art. 1
L'Università degli Studi di Siena bandisce un concorso per titoli e colloquio per l’assegnazione di n. 1 borsa di studio riservata a possessori della laurea Specialistica in geologia applicata dell’importo lordo di € 7.812,00, finalizzata allo svolgimento di attività di ricerca da svolgersi, sotto la direzione del Prof. Luigi Carmignani presso il Centro di Geotecnologie di San Giovanni Valdarno dell’Università degli Studi di Siena, avente per oggetto il seguente tema: “Metodi di realizzazione di cartografia geopedologica attraverso riclassificazione di cartografia tematica, foto interpretazione e verifiche di campagna”.
La borsa di studio avrà la durata di dodici mesi e potrà essere rinnovata fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla ricerca.
I requisiti richiesti ai singoli candidati devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione al concorso.
Al vincitore della borsa sarà riconosciuto l’alloggio gratuito presso il Collegio del CGT in base a quanto previsto dall’art. 3 del Regolamento del Collegio, resteranno a carico del borsista le spese della quota parte di utenze.
La borsa di studio graverà sui fondi del Centro di Geotecnologie, riservati a borse di studio e nella disponibilità della Ragioneria dell’Università degli Studi di Siena.

Art. 2
La borsa di studio può essere concessa a cittadini di qualunque nazionalità.
Durante il periodo della borsa di studio i candidati non dovranno essere in possesso di altre borse di studio a qualsiasi titolo conferite, tranne quelle concesse da istituzioni nazionali o straniere utili ad integrare, con soggiorni all’estero, l’attività di ricerca dei titolari della borsa,. Inoltre i candidatati non dovranno fruire di un reddito riferito al periodo di godimento della borsa di studio superiore ad € 7.746,85.
L’Amministrazione può disporre, in ogni momento, con provvedimento motivato, l’esclusione dei candidati dal concorso per difetto dei requisiti.

Art. 3
L'assegnazione della borsa sarà effettuata mediante la valutazione dei titoli, ed un esame orale volto ad accertare la preparazione dei candidati nel campo specifico degli studi cui la borsa è finalizzata.
L’avviso di presentazione al colloquio verrà inviato o comunicato ai singoli candidati almeno una settimana prima del giorno in cui essi dovranno sostenerlo.
Per sostenere il colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di idoneo documento di riconoscimento.

Art. 4
La Commissione Giudicatrice composta da tre membri, sarà successivamente nominata con apposito Decreto del Rettore.
Il giudizio della Commissione è insindacabile nel merito.
La Commissione Giudicatrice dispone per la valutazione di ciascun candidato di 100 punti di cui 40 per la valutazione dei titoli e 60 per la prova orale.
La valutazione dei titoli precede lo svolgimento della prova d’esame.
Espletate le prove d’esame, la Commissione, con motivata relazione (verbale), compila la graduatoria generale di merito e la trasmette all’Ufficio Borse e Premi di Studio. La borsa è attribuita con Decreto del Rettore secondo la graduatoria formulata dalla Commissione giudicatrice. La decorrenza è fissata dal responsabile della ricerca compatibilmente con le scadenze fissate.
La borsa resasi disponibile per rinuncia dell’assegnatario, prima che lo stesso abbia iniziato l’attività di ricerca, sarà attribuita secondo l’ordine di graduatoria.
Qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse finanziarie per l’assegnazione di altre borse di studio sugli stessi argomenti, potrà essere utilizzata la stessa graduatoria per la loro assegnazione.

Art. 5
La domanda di ammissione al concorso, indirizzata al Magnifico Rettore e redatta in carta semplice, dovrà essere presentata all'Area Servizi agli Studenti – Ufficio Borse e Premi di Studio - Via S. Bandini, 25 - Siena - entro e non oltre il 20 GENNAIO 2010.
Saranno accettate domande inviate per posta a mezzo Raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo: Magnifico Rettore Università di Siena, Via Banchi di Sotto, 55 – 53100 Siena. In tal caso la domanda dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo Generale di Ateneo entro la data di scadenza, NON farà fede il timbro postale di spedizione. Pertanto, coloro che decideranno di trasmettere la domanda di partecipazione al concorso tramite servizio postale, sono invitati a telefonare all’Ufficio Borse e Premi di Studio per far presente l’invio della domanda, onde evitare eventuali disguidi.
Sulla busta dovrà essere apposta la seguente dicitura: Domanda di partecipazione a concorso per borsa di studio presso il Centro di Geotecnologie dell’Università degli Studi di Siena.
Saranno inoltre accettate domande presentate da persona incaricata purchè unite di copia di documento di identità valido del candidato, ai sensi dell’art. 38 del DPR. 445 del 28.12.2000,.
Per eventuali informazioni, modalità e chiarimenti, gli interessati possono rivolgersi direttamente all’Ufficio Borse e Premi di Studio (tel. 0577-232421- 232365-232369).
Si evidenzia che alle domande inviate per posta o fatte pervenire da persona incaricata, deve essere allegata, copia di un valido documento di identità del sottoscrittore.
La domanda, redatta su apposito modulo, dovrà indicare: cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio fiscale, recapito presso il quale dovranno essere inoltrate eventuali comunicazioni, recapito telefonico, e-mail e dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:
  1. Dichiarazione sostitutiva di certificazioni attestante:
    1. di non essere in possesso di altre borse di studio della stessa o di altra natura, né di un reddito riferito al periodo di maggior fruizione della borsa di studio superiore ad € 7.746,85
    2. autorizzazione ai fini del trattamento dei dati personali come previsto dalle normative vigenti;
  2. Certificato storico di laurea, con data, esami superati e votazione, e data di conseguimento del titolo;
  3. Copia della tesi di laurea;
  4. Curriculum evidenzi le esperienze di studio e di lavoro, ed autocertificazione che evidenzi la comprovata attività di ricerca richiesta;
  5. titoli o pubblicazioni scientifiche, se possedute;
  6. ogni altro titolo che il candidato reputi utile a comprovare le sue attitudini alla ricerca;
  7. copia del tesserino del codice fiscale;
Nel caso di titoli conseguiti all’estero questi dovranno essere tradotti e legalizzati in lingua italiana. Sono valide a questo fine anche fotocopie di cui il candidato certifichi l’autenticità. Ai soli fini del presente concorso la Commissione Giudicatrice si pronuncerà sulla validità dei titoli presentati.
Tutti i documenti portati a corredo della domanda dovranno essere elencati nella domanda stessa.
I candidati in situazione di handicap ai sensi della legge 104 del 5.2.1992, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo l’ausilio necessario, nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per poter sostenere il colloquio del presente concorso.

Art. 6
Il godimento della borsa di studio non integra un rapporto di lavoro essendo finalizzato alla sola formazione professionale del borsista.
La borsa non dà luogo a trattamenti previdenziali e assistenziali né a valutazioni o riconoscimenti giuridici ed economici ai fini di carriera, né a riconoscimenti automatici ai fini previdenziali.

Art. 7
I borsisti hanno diritto di accedere alle strutture di ricerca cui sono assegnati e di usufruire di tutti i servizi a disposizione secondo la normativa vigente nella struttura, ed a osservare le norme regolamentari e di sicurezza in vigore preso la struttura.
Il borsista deve assicurare la frequenza presso la struttura prevista, secondo modalità da concordare con il responsabile della ricerca, per tutta la durata della borsa di studio a decorrere dal mese di attribuzione della borsa di studio.
La non osservanza delle norme potrà comportare ad insindacabile giudizio del responsabile della ricerca l’immediata decadenza del godimento della borsa. Alla fine del periodo previsto per la borsa di studio sulla base dei risultati raggiunti, a giudizio del Responsabile della ricerca, ed accertata disponibilità finanziaria la borsa potrà essere rinnovata fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati dalla ricerca.
La richiesta di rinnovo, corredata dalla delibera del Consiglio della struttura di appartenenza, dovrà essere presentata dal Responsabile dell’attività all’Ufficio Borse e Premi di Studio almeno quindici giorni prima della scadenza naturale, con allegata una relazione redatta dal candidato sull’attività svolta, controfirmata dal Responsabile.
L’attività del borsista e la relativa borsa di studio, a richiesta dell’interessato, possono essere sospese nei periodi di assenza dovuti a maternità o grave e documentata malattia di durata superiore ai 30 giorni, fermo restando che i periodi di sospensione dovranno essere recuperati.
Qualora il borsista intenda rinunciare è tenuto a darne comunicazione al responsabile dell’attività, il quale dovrà comunicarlo sia all’Ufficio Borse e Premi di Studio, che all’Ufficio Remunerazione Collaborazioni, borse di studio e assegni di ricerca dell’Università di Siena. Sono fatti salvi i compensi corrisposti per il periodo effettivo di godimento della borsa fino alla data di rinuncia.
Il pagamento della borsa di studio sarà effettuato in maniera sistematica in rate mensili posticipate di uguale importo.

Art. 8
L'Università degli Studi di Siena provvederà alla copertura assicurativa per i rischi professionali e gli infortuni connessi all'attività da svolgere.

Art. 9
Ai sensi dell’art.13,comma 1, del Dlgs.196 del 30.06.2003, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso l’Università degli Studi di Siena per le finalità di gestione del concorso. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione pena l’esclusione dal concorso. L’interessato gode dei diritti di cui all’art.7 del citato D.lgs tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano. Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti dell’Università degli Studi di Siena, Via Banchi di Sotto n.55-Siena, titolare del trattamento.

Art. 10
Il vincitore della borsa sarà convocato presso l’Ufficio Borse e Premi di Studio in Via Sallustio Bandini n. 25 –Siena, per dichiarare l’accettazione della borsa di studio e l’impegno ad iniziare l’attività di ricerca (scaricabile dalla pagina web dedicata alle Borse di studio).
A tutti i partecipanti al concorso verrà comunicato l’esito del concorso.

Art. 11
Il bando e la relativa domanda di partecipazione al concorso sono disponibili presso l’Ufficio Borse e Premi di Studio, oltre che sul sito internet: http://www.unisi.it/didattica/borse bandi in scadenza.
Per quanto non previsto dal suddetto bando, si rimanda alle norme vigenti in materia di borse di studio universitarie.

Siena , 5 Novembre 2009
F.to IL RETTORE





(Daniele Simoncini - 11:06 14-1-2010)



TORNA