GIS e Cartografia Digitale - Web Cartography

Questa linea di ricerca si è sviluppata negli ultimi cinque anni con l'avvento degli Internet Map Server e l'utilizzazione di tecnologie wavelet per la trasmissione dei dati raster in rete, che hanno reso possibile l'implementazione di applicazioni web che integrassero queste diverse tecnologie. E' così che si sono sviluppati diversi progetti paralleli tutti uniti da uno stesso filo conduttore e cioè la possibilità diffondere in rete dati vettoriali e raster. Il primo progetto è stato e-Geo , il primo motore di ricerca di carte geologiche e geotematiche di area italiana, nato da una serie di convenzioni con tutte le maggiori risviste scientifiche del settore delle Scienze della Terra e con la Società Geologica Italiana e il Servizio Geologico d'Italia - Dipartimento dei Servizi Tecnici Nazionali finalizzate alla diffusione via internet del patrimonio di cartografia geotematica italiana. Questo motore permette la ricerca e la successiva visualizzazione di carte in formato raster. Tramite l'utilizzo di un Web-GIS, è inoltre possibile effettuare ricerche per limiti amministrativi.
Stessa tecnologia è utilizzata per un altri sito Web-GIS oriented, quello nato nell'ambito del progetto di rilevamento geologico e geomorfologico della regione Marche che permette, per un'area di studio definita a scopo prototipale, di interrogare dati vettoriali costituiti da osservazioni di campagna e da dati cartografici in un'interfaccia web-GIS.
La diffusione di dati vettoriali e raster su larga banda sta ormai diventando un punto di arrivo della maggior parte dei progetti di ricerca, perché tramite piccoli investimenti è possibile diffondere i prodotti cartografici ad un vasto pubblico che difficilmente potrebbe essere contattato attraverso i canali convenzionali come la stampa. Oggi sono già presenti alcuni progetti di diffusione di cartografia geotematica via web, tra questi citiamo quelli dell'Autorità di Bacino pilota del Fiume Serchio e della Regione Emilia Romagna.
L’evoluzione della distribuzione di dati via web ne prevede la loro pubblicazione via metodologie standard OGC (Open Geospatial Consortium) quali WMS (Web Map Service) e WFS (web Feature Service), con cui utenti dotati o meno di strumenti software GIS possano visualizzare, interrogare e rappresentare dati territoriali digitali immagazzinati su server, aggiornati univocamente e centralmente dagli esperti degli enti di competenza. Altre modalità sempre maggiormente sviluppate per la pubblicazione on-line di data set geografici, sono quelle riguardanti l’utilizzo congiunto di servizi esistenti, oramai per altro di riferimento vista la loro diffusione fra tutti gli utenti del web, quali Google© Maps e Google© Earth. L’utilizzo di questi semplici strumenti di ricerca e visualizzazione di dati territoriali da parte di un pubblico sempre più vasto, rappresenta un’occasione di diffusione di dati geotematici, e geografici in genere, dalle grandi potenzialità. Proprio per tali motivazioni e per la grande accessibilità che tali strumenti hanno messo a disposizione, molti dei servi web-gis precedentemente realizzati con metodologie tradizionali, sono stati riprogettati e pubblicati sulle piattaforme geografiche di visualizzazione di Google©.
Partecipanti a questa linea di ricerca

[Altair Pirro] [Andrea Rindinella] [Daniele Simoncini] [Fabio Mantovani] [Marta Caterina Bottacchi]

In questa linea di ricerca sono stati sviluppati i seguenti progetti:

    Consulenza Scientifica
    Prestazioni di Servizi
    Progetto di Ricerca

    Per maggiori informazioni su questa linea di ricerca, contattare Daniele Simoncini

    TORNA