Geofisica Applicata - Prospezioni sismiche e geoelettriche

Le prospezioni sismiche si inseriscono non solo in numerose attività di ricerca del CGT legate alla ricostruzione litostratigrafica e alla stabilità dei versanti, ma dal luglio 2009, con l’entrata in vigore delle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni D.M. 14 gennaio 2008, anche in ambito geotecnico ed ingegneristico con individuazione della categoria di sottosuolo del terreno mediante il calcolo del parametro Vs30.
Le prospezioni sismiche sono svolte mediante l’impiego di strumentazioni e software di ultima generazione capaci di far fronte ad ogni tipo di ricerca sia essa effettuata su terreni che in zone pavimentate. Le ricerche del CGT in questo settore sono sviluppate realizzando modelli 2D e 3D ed impiegando: sismica a rifrazione (onde P ed S), attraverso la quale è possibile raggiunge profondità variabili fino ai 40 metri a seconda del tipo di energizzazione utilizzata; indagini attive (M.A.S.W.- Multichannel Analysis of Surface Waves) e passive (Re.Mi. – Refraction Microtremor) attraverso le quali è possibile studiare la dispersione delle onde superficiali e calcolare il parametroVs30.
Partecipanti a questa linea di ricerca

[Emanuele Tufarolo] [Enrico Guastaldi] [Fabio Mantovani] [Marta Caterina Bottacchi] [Stefano Bernardinetti] [Stefano Maraio] [Tommaso Colonna]

In questa linea di ricerca sono stati sviluppati i seguenti progetti:

    Consulenza Scientifica
    Prestazioni di Servizi
    Progetto di Ricerca

    Per maggiori informazioni su questa linea di ricerca, contattare Tommaso Colonna

    TORNA