Banca Dati per il continuum territoriale geologico e cartografia geotematica per l’Italia Centrale

Il progetto

Il progetto prevede la ricerca e la sperimentazione per la realizzazione di un prototipo di banca dati territoriale geologica in continuità spaziale per l'Italia Centrale alla scala 1:10.000, mediante tecniche e metodologie dei Sistemi Informativi Territoriali (SIT). Il progetto si avvale della collaborazione delle regioni Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria, che hanno di recente sottoscritto un protocollo d'intesa per la realizzazione del Continuum Geologico Italia Centrale, scala 1:10.000. L'integrazione e l'omogeneizzazione dei dati geotematici in un unico dataset deve garantire l'interoperabilità dei dati secondo la normativa INSPIRE. Risulta quindi fondamentale sperimentare le strutture dati e le relative elaborazioni al fine di realizzare una banca dati omogenea e in continuità territoriale facilmente fruibile e accessibile a tutti i potenziali utenti, dalla libera professione fino alla pianificazione territoriale e alla prevenzione del rischio ambientale. Tali attività saranno svolte mediante contatti con enti e imprese dei settori geologici, cartografici e dei SIT, in modo da garantire le effettive ricadute sul contesto produttivo.

RESPONSABILE SCENTIFICO DEL PROGETTO  -  LUIGI CARMIGNANI
 

Nome    UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

Acronimo    UniSi-CGT

Indirizzo    Via Banchi di Sotto, 55  -  53100  -  Siena


Sito web    http://www.geotecnologie.unisi.it/


Il Centro di GeoTecnologie (CGT) dell’Università degli Studi di Siena ha il ruolo di coordinamento di tutte le attività previste dal progetto, sia quelle da realizzare nei laboratori della Struttura in collaborazione con i suoi ricercatori, che quelle richieste come contributo dagli altri soggetti partecipanti. I ricercatori del CGT metteranno a disposizione il know-how maturato nell'ambito delle attività di ricerca per la realizzazione del Continuum Geologico della Regione Toscana, guidando gli assegnisti alla definizione di procedure e metodi, che tengano conto delle criticità e della complessità di un dataset spaziale unitario di dati geotematici e delle richieste operative dei possibili fruitori del sistema.

 


Nome    Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale - Regione Toscana

Acronimo    SITA-RT

Indirizzo    Palazzo B, Via Di Novoli 26  -  50127  -  Firenze

Sito web    http://www.rete.toscana.it/sett/pta/cartografia_sit/sit/index.htm


Il ruolo del Sistema Informativo Territoriale ed Ambientale (SITA) della Regione Toscana si articola in due attività principali: la condivisione dei dati geotematici richiesti dal progetto e la consulenza tecnico-metodologica per indirizzare le attività, sia dal punto di vista dei Sistemi Informativi Territoriali, sia nell'ambito del contenuto informativo geotematico. I dati geotematici comprendono tutte quelle informazioni a supporto delle procedure d'integrazione e di aggiornamento del Continuum Geologico della Regione Toscana con il dataset geologico delle altre Regioni coinvolte nel progetto, Emilia-Romagna, Marche e Umbria.
 

Nome    Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia Romagna

Acronimo    SGSS-RER

Indirizzo    Viale Della Fiera, 8  -  40127  -  Bologna

Sito web    http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia

 

Il ruolo del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna è di supporto per definire e per indirizzare le attività, sia dal punto di vista dei Sistemi Informativi Territoriali, sia nell'ambito del contenuto informativo geotematico. Inoltre, il Servizio condivide i dati geotematici richiesti per l'integrazione del Continuum Geologico della Regione Toscana assieme al dataset geologico delle altre Regioni, coinvolte nel progetto, Marche e Umbria.
 

Nome    Dipartimento di Scienze della Terra - Università di Pisa

Acronimo    DST-UniPi

Indirizzo    Via S. Maria, 53  -  56126  -  Pisa

Sito web    http://www.dst.unipi.it/

 

Sulla base dell'esperienza maturata nell'ambito del progetto CIPE ­Regione Toscana GEOLOGIA-CGT (2008-2010), il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pisa collabora con il Centro di GeoTecnologie (CGT) dell'Università degli Studi di Siena nell'implementazione della banca dati geologica in continuità territoriale dell'Italia Centrale, supportando in particolare gli aspetti legati alla geomorfologia e all'individuazione dei fenomeni di instabilità dei versanti.
 

Nome    Studio Geotecnico Italiano s.r.l.

Acronimo    SGI

Indirizzo    Via Ripamonti, 89  -  20141  -  Milano

Sito web    http://www.studio-geotecnico.it/


Lo Studio Geotecnico Italiano S.r.l. è un'azienda con esperienza decennale nella progettazione e consulenza nei settori geotecnico e ambientale. L'azienda fornisce supporto alla definizione di un quadro conoscitivo completo dei dati geotematici del territorio, integrati in una banca dati in continuità spaziale, richiesti nelle attività di Ingegneria Geotecnica, Ingegneria Ambientale, Geologia Applicata, Ingegneria Sismica e Sicurezza. L'azienda riveste un ruolo significativo nell'indirizzare le attività del progetto per soddisfare le esigenze tipo nel campo della progettazione civile e ambientale.
 

Nome    Internazionale Marmi e Macchine Carrara S.p.A.

Acronimo    IMM

Indirizzo    Viale G. Galilei  -  54036  -  Marina Di Carrara (MS)

Sito web    www.immcarrara.com/


L'azienda Internazionale Marmi e Macchine (IMM) Carrara S.p.A., con il suo impegno decennale nel favorire la multidisciplinarietà e le sinergie nel settore lapideo, dalla promozione alla ricerca e alla consulenza tecnica, si pone come utente interessato alla Carta del Continuum Geologico dell'Italia Centrale per la valorizzazione della risorsa delle pietre ornamentali. Inoltre, l'IMM, proponendosi il miglioramento della competitività dell’industria della pietra ornamentale, può definire un migliore quadro conoscitivo del territorio, assumendo come valore strategico la qualità ambientale, quale fattore di sviluppo per gli obiettivi e le attività dei Piani Integrati di Sviluppo (PIS), individuati dal Piano Regionale di Sviluppo (PRS), quali, in particolare, la Sicurezza e sostenibilità del territorio e il Distretto lapideo.
 

Nome    ESRI Italia S.p.A.

Acronimo    ESRI

Indirizzo    Via Tiburtina, 755  -  00159  -  Roma

Sito web    http://www.esriitalia.it/


Ruolo nel progetto    


Il ruolo della ESRI Italia SpA è di supporto tecnico ordinario nell'ambito dello sviluppo di una banca dati territoriale geologica in continuità spaziale. L'attività di sviluppo e sperimentazione presenta delle criticità tecniche e operative nelle fasi di acquisizione, omogeneizzazione e gestione di grandi moli di dati. La ESRI Italia SpA può indirizzare la formazione su approcci sostenibili in termini di costi/benefici, allo scopo di proporre soluzioni innovative facilmente fruibili dall'utenza e nel rispetto degli standard sulla diffusione e condivisione di dati geografici. Questi aspetti sono dei punti cardine indicati, alla fine del 2011, dalla Commissione Europea per la modifica della Direttiva 2003 sull'Open Government verso l'OpenData con la finalità di portare tutte le nazioni della UE verso la liberalizzazione dei dati pubblici.

 


Nome    Litografia Artistica Cartografica S.r.l.

Acronimo    LAC

Indirizzo    Via del Romito, 11-13R  -  50134  -  Firenze

Sito web    http://www.lac-cartografia.it/


La Litografia Artistica Cartografica (LAC) S.r.l., azienda di produzione cartografica specializzata, supporta la realizzazione della cartografia geotematica nell'ambito dei Sistemi Informativi Territoriali (SIT). La LAC, con la sua esperienza decennale nella produzione cartografica geologica e urbanistica, può concretamente orientare tutte le attività lungo tutto il processo di produzione, dalla progettazione alla stampa, volto a soddisfare i criteri e gli standard richiesti dagli utenti, sia pubblici, che privati. Il prodotto cartografico deve anche rispondere alla sempre maggiore esigenza di personalizzazione dei dati geografici, tenendo conto della grande disponibilità di informazioni fruibili attraverso internet e l'ampia diffusione di apparati tecnologici portatili.
 

Nome    Gal Garfagnana Ambiente e Sviluppo s.c.r.l.

Acronimo    GAL

Indirizzo    Via Vittorio Emanele, 9  -  55032  -  Castelnuovo Garfagnana (LU)

Sito web    http://www.galgarfagnana.it/


Il GAL è capofila del partenariato del "Polo tecnologico di innovazione delle Pietre Toscane" di cui fanno parte in ATS la “Internazionale Marmi e macchine Carrara S.p.A.” e “Lucca Innovazione e Tecnologia  s.r.l.” come Centri di Servizi alle Imprese e il Centro di GeoTecnologie della Università di Siena come centro di ricerca. Il Polo delle Pietre Toscane è uno dei dieci poli tecnologici organizzati e finanziati dalla Regione Toscana per l'innovazione e il trasferimento tecnologico alle imprese.
Sono aggregate al Polo 52 imprese per un totale di 6.343 addetti e un fatturato di 314 milioni di euro.

Queste imprese:
-mettono a disposizione del progetto le esperienze necessarie per la sperimentazione di una cartografia tematica sulle pietre ornamentali e sui materiali naturali da costruzione;
-consentono  di prendere contatto con importanti imprese, aspetto ovviamente fondamentale per la futura collocazione dei giovani assegnisti in questo mondo di lavoro.
 

Nome    CGT SpinOff S.r.l.

Acronimo    CGT SpinOff

Indirizzo    Via Vetri Vecchi, 34  -  52027  -  San Giovanni Valdarno (AR)

Sito web    http://www.cgt-spinoff.it/


Il CGT SpinOff S.r.l. ha il ruolo di favorire il trasferimento dall'ambito della ricerca scientifica al sistema produttivo-professionale, valorizzando le competenze degli assegnisti nell'ambito dei SIT applicati alle scienze geologiche e alle scienze ambientali. La formazione tecnico scientifica costituisce un obiettivo prioritario per l'inserimento nel mondo del lavoro di profili professionali di alta preparazione con capacità operative avanzate.

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto di formazione e ricerca ha come obiettivo principe la realizzazione e sperimentazione, per l'Italia Centrale, di un prototipo di banca dati territoriale geologica in continuità spaziale alla scala 1:10.000. Grazie all'esperienza nella progettazione, implementazione, gestione e manutenzione del Continuum Geologico della Regione Toscana alla scala 1:10.000, acquisita nell'ambito del progetto finanziato su fondi CIPE ­Regione Toscana dal titolo “Geologia e Radioattività Naturale - Carta Geologica Regione Toscana e Carte Geotematiche Collegate”, acronimo GEOLOGIA-CGT(2008-2010), promosso dall’Area Coordinamento Ricerca della Regione Toscana, in collaborazione con Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) - Laboratori Nazionali di Legnaro, Litografia Artistica Cartografica (LAC) S.r.l. di Firenze e Matraia S.r.l. di Lucca, il Centro di GeoTecnologie (CGT) dell'Università degli Studi di Siena rappresenta la sede ideale per le principali attività del progetto. Le attività per la realizzazione di cartografia geologica, iniziata negli anni ’90, dalle Regioni Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria mediante gli strumenti tecnologici e i metodi messi a disposizione dai Sistemi Informativi Territoriali (SIT), trovano quindi naturale prosecuzione nel presente progetto. Il Protocollo d'Intesa siglato dalle succitate quattro Regioni in data 25 maggio 2012, finalizzato a perseguire una stretta collaborazione nel campo dell'acquisizione, conservazione e diffusione dell'informazione geologica e geotematica per la produzione di strumenti e procedure di lavoro comuni e per il coinvolgimento organico di altre strutture, sia di ricerca che con compiti operativi, potrà usufruire dell'enorme bagaglio tecnico e professionale acquisito negli ultimi due decenni dai funzionari e tecnici regionali.

 

RISULTATI ATTESI

Il progetto è attualmente in pieno svolgimento e i risultati faranno riferimento alle seguenti fasi:

- realizzazione legenda geologica interregionale preliminare;

- progettazione di un prototipo di banca dati;

- sperimentazione della banca dati;

- omogeneizzazione;

- allestimento cartografico.

tip7tip7