Incubatore di Imprese di Cavriglia

Con il Patto di Sviluppo Locale sottoscritto nel 2004 dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Arezzo nasce il Progetto per la Creazione dell'Incubatore di Imprese di Cavriglia che ha realizzato nell'Area Industriale di Bomba il CSII - Centro servizi e Incubatore di Imprese del Comune di Cavriglia
La struttura, di proprietà del Comune di Cavriglia è mirata allo sviluppo economico, occupazionale e sociale nel territorio del Valdarno attraverso il sostegno alla nascita di  imprese innovative, per questo scopo l'incubatore, oltre che  infrastruttura logistica, vuole essere un catalizzatore di servizi ed attività.

L'Incubatore di imprese comprende 8 capannoni industriali da 200 mqe un  Centro Servizi per supportare le imprese attivando competenze e risorse professionali in relazione agli specifici fabbisogni.

Il CGT ha aderito pienamente a questa iniziativa che costituisce una grande opportunità per gli studenti dei master ed i dottorandi del CGT che intendano concretizzare in impresa le loro idee e progetti. 

Nel 2011 il CGT è divenuto il principale partner del Comune di Cavriglia per la realizzazione e animazione del Centro Servizi - Incubatore di imprese di Cavriglia (CSII).

I sei moduli manufatturieri per un totale di 1.200 metri quadri sono stati assegnati in uso al CGT ed ai suoi Spin Off universitari e allestiti come laboratori per la caratterizzazione dei materiali per lo svolgimento delle attività di prova, ricerca e formazione specialistica sui terre, rocce , materiali naturali da costruzione e pietre ornamentali.
Questa attività prende le mosse dalla convenzione del 2009 tra il Comune di Cavriglia, la Provincia e la Camera di Commercio di arezzo e l’Università di Siena e rinnovata nel 2015 avente per oggetto la collaborazione congiunta nella:

  • realizzazione di iniziative imprenditoriali da spin off universitari;
  • diffusione del know-how tecnologico sviluppato dai centri di ricerca e formazione universitari verso le imprese del territorio, in particolare quelle dell’area industriale e quelle incubate;
  • partecipazione a progetti di ricerca e sviluppo di ampiezza nazionale ed europea.

Nel giugno del 2011 in virtù anche del collegamento con il CGT in qualità di ente di ricerca e promotore del trasferimento tecnologico scientifico, il CSII ha ottenuto l’accreditamento nella Rete degli Incubatori della Regione Toscana ottenendo quindi il riconoscimento come uno dei poli d’innovazione della Regione.

Il CSII intende caratterizzarsi come centro d’eccellenza e di attrazione d’investimenti in ambito geo-tecnologico, diventando un punto di riferimento per quanto riguarda le attività di formazione  nel settore delle geo-tecnologie, per la richiesta di servizi di analisi, consulenza e progettazione e per l’insediamento di nuove iniziative imprenditoriali del settore. La prima azione di grande rilevanza in questa direzione è la costituzione presso il Centro servizi - Incubatore di Imprese di Cavrigla del Polo Tecnologico della Regione Toscana “Pietre Toscane”.