2005

 
Il CGT nel 2005 consolida le molte iniziative formative e di ricerca attivate dei suoi primi tre anni.

Il recupero del materiale bibliografico della Soc. Geologica porta il Centro a disporre di una biblioteca cospicua che si accresce ulteriormente con la donazione, da parte del famoso geologo del petrolio Giovanni Flores, della sua raccolta privata.

I laboratori del CGT arrivano a sette.

Oltre alle attività tradizionali del CGT testimoniate dai precedenti laboratori alcuni dei quali si avvalgono di una consolidata preparazione che vanta ormai un decennio di esperienza sul campo e grazie all’entusiasmo di pochi, ma veramente eccezionali giovani, prendono avvio il Lab. di Geofisica applicata e il Lab. di Idrogeologia applicata e ambientale. Si tratta di due settori fondamentali per le applicazioni delle Scienze della Terra e di grande rilevanza professionale. Dedicando i suoi più brillanti ricercatori a questi settori il CGT intende consolidare rapidamente le proprie competenze per puntare a sviluppare progetti anche all’estero.

Il CGT, coadiuvato dalla Compagnia SQS - Associazione Svizzera per Sistemi di Qualità e di Management, inizia la procedura di Certificazione di qualità ISO 9001:2000, mirando a un miglioramento decisivo del funzionamento della struttura e soprattutto della sua organizzazione.

In collaborazione con il Dipartimento di Archeologia e Preistoria dell’Università di Siena, è incrementata l’offerta formativa istituzionale con un nuovo Master di secondo livello in Geotecnologie per l’Archeologia (GTARC). Questo master offre al CGT l’opportunità di stabilire contatti con un mondo di ricerca completamente nuovo e valorizzare a pieno anche in questo campo le competenze geoinformatiche di telerilevamento e di geofisica applicata del CGT .

IL 2005 è anche l'anno in cui il CGT decide di potenziare la Formazione Professionale della Formazione Continua. Oltre ai Moduli professionalizzanti, che hanno costituito fino al 2005 l’elemento più importante dell’attività di formazione del CGT, sono per la prima volta attivati  percorsi formativi mirati soprattutto ai geologi professionisti. Questi prendono il nome di: Incontri Tecnici. Questi percorsi costituiscono il primo nucleo di un'attività nel campo della formazione professionale e della formazione continua tramite i quali il CGT intende stabilire sempre più importanti relazioni con l’Ordine Professionale dei Geologi per divenire un punto di riferimento di livello nazionale in questo settore.

Oltre alle convenzioni di ricerca per enti e progetti di ricerca l’attività dei laboratori si attivano nelle prime importanti iniziative di collaborazione con aziende e studi professionali con cui inizia il processo di trasferimento tecnologico alle imprese che porta al definitivo superamento dell’ambito angusto dei finanziamenti tradizionali della ricerca scientifica (MURST, CNR, ...) che consentono di potenziare fortemente le attrezzature dei laboratori e la costituzione di nuovi laboratori che permettono al CGT di ampliare le sue attività a settori nuovi come la Geofisica applicata, bisognose di importanti investimenti.

Nel 2005 sono consolidate tutte le attività che caratterizzano il CGT:

  • formazione istituzionali universitaria;
  • formazione professionale superiore e formazione continua;
  • attività di ricerca applicata, finalizzata e di sviluppo;
  • attività di consulenza scientifica, progettazione e trasferimento tecnologico alle imprese.

Nel 2005 le pubblicazioni sono 33. 

 

tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7