2004

 

Nell'Inverno e Primavera del 2004 i lavori di ristrutturazione dell’Edificio centrale del Campus avanzano a grandi passi verso la conclusione. In Aprile finalmente sono ultimati anche i lavori di pavimentazione esterna del cortile tra il Collegio e l’Edificio centrale (finalmente si può andare al Centro anche senza stivali!). Quando avviene l’inaugurazione ufficiale, in Aprile resta ancora da fare la pavimentazione del lato sud e nord e gli edifici del lato W e N sono ancora in costruzione, ma tutto l’Edificio centrale è finalmente ultimato e arredato. Serviranno ancora alcuni anni per terminare la ristrutturazione, comunque l’inaugurazione del 27 Aprile fu una grande festa con una grande partecipazione della popolazione della vallata, che comincia a prendere coscienza della presenza di questo gruppo di giovani che sembrava intenzionato a trapiantare l’università in Valdarno. L’inaugurazione segnò lo spartiacque tra la fase pionieristica del CGT e quello della sua crescita rapida e programmata finalmente in una vera sede, grande, funzionale e moderna.

Nell’estate del 2004 tutto lo staff del CGT si trasferisce dal Dipartimento di Scienze della Terra di Siena nella nuova sede di San Giovanni Valdarno. Il Centro assume rapidamente la struttura attuale. A partire dall’Ottobre 2004 il  Collegio funziona a pieno regime: tutti i suoi appartamenti sono occupati e qualche studente deve trovarsi alloggio in paese. 

E’ istituito il Centro di Documentazione del CGT che comprende la Biblioteca, in via di formazione, con un migliaio di volumi quasi tutti derivati dalla donazione dei ricercatori del Centro e la banca dati e-Geo, con file di oltre 3.000 carte geologiche e geotematiche italiane.

Nel Settembre 2004 il CGT stipula una convenzione con la Società Geologica Italiana per il recupero, conservazione e gestione di tutto il materiale bibliografico della Società. Circa settantamila fascicoli di oltre sessanta paesi, e carte, monografie ecc. un patrimonio bibliografico veramente imponente che richiederà due anni di lavoro per essere classificato e sistemato in modo adeguato. Il catalogo della biblioteca e i .pdf di tutti i Bollettini e Memorie della Società sono è messi a disposizione della comunità geologica. Nasce così il "Centro di Documentazione della Società Geologica Italiana" che ha ancora oggi sede a CGT.

La struttura gestionale e operativa del CGT è ormai simile a quella attuale. 

In due soli anni – dall’estate 2002 all’estate 2004 – un rudere industriale è stato trasformato in un Campus Universitario pieno di attività e di studenti: un tempo da record!

Le attività formative istituzionali si arricchiscono di una laurea di secondo livello: la Laurea Specialistica in Geologia Applicata e di un nuovo master. Nell’a.a. 2004-2005 le attività formative istituzionali, oltre alle sezioni di Geotecnologie in due scuole di dottorato, comprendono:

I corsi professionali oltre ai moduli professionalizzanti comprendono le Centificazioni Europee di lingua inglese (PET) e di capacità informatica (ECDL

Sono attivati e attrezzati 4 nuovi laboratori: Lab. di Geoinformatica, Lab. di Geotecnologie ambientali, Lab. di Rilevamento geotematico, e il Lab. di Idrogeologia e Geologia Tecnica

Sono potenziati i laboratori di Telerilevamento e Fotogrammetria con l’acquisizione di strumentazione topografica e GPS e lo sviluppo di metodi di rilievo fotogrammetrico a mezzi di palloni frenati che producono importanti applicazioni per il monitoraggio e la messa in sicurezza dei fronti delle cave di marmo di Carrara.

Sono ormai funzionanti la maggior parte degli attuali laboratori del CGT

Alla fine del 2004 al CGT sono attivi 32 progetti di ricerca21 progetti di consulenza che consentono una prima programmazione degli investimenti per lo sviluppo delle attività di ricerca e la loro espansione verso nuovi campi, lo staff del CGT è di circa 50 ricercatori, le pubblicazioni 33.