21 Dicembre 2009

Il terremoto aquilano del 6 Aprile 2009: prima valutazione del campo degli spostamenti superficiali post-sisma tramite elaborazione di misure GPS

 

Il 21 dicembre p.v., presso il CGT a San Giovanni Valdarno, si terrà la giornata di studio dal titolo: "Il terremoto aquilano del 6 Aprile 2009: prima valutazione del campo degli spostamenti superficiali post-sisma tramite elaborazione di misure GPS".

L'iniziativa è organizzata per presentare una prima valutazione del campo degli spostamenti superficiali nell’area aquilana, post-sisma del 6 aprile 2009, ottenuti dall’elaborazione delle misure GPS svolte nell’ambito della collaborazione tra il Centro di GeoTecnologie dell'Università degli Studi di Siena, il Servizio Geologico della Regione Toscana, l'Ordine dei Geologi della Toscana, la Protezione Civile della Regione Toscana e Leica Geosystems.

L'evento si articolerà in due distinte sessioni.
Nella prima verranno illustrate le potenzialità offerte attualmente dalla tecnologia GPS per il controllo degli spostamenti superficiali, sarà tracciato il quadro sismotettonico dell’area dell’Aquila alla luce delle conoscenze precedenti e dei dati raccolti successivamente al sisma, ed infine saranno esposti i primi risultati dell’elaborazione delle misurazioni GPS effettuate fino allo scorso luglio.
Nella seconda sessione, a carattere essenzialmente pratico-applicativo, si approfondiranno le tematiche della post-elaborazione del dato GPS, utilizzando i dati raccolti in campagna nell’area aquilana e gli strumenti sw LEICA GeOffice. La partecipazione alla seconda sessione sarà a numero programmato, con quota riservata ai rilevatori di campagna.

 

Programma 

Prima Sessione

  • 9:10 Saluto di benvenuto (Luigi Carmignani, Presidente del Centro di GeoTecnologie dell’Università di Siena)
  • Relazioni: modera L. Disperati
  • 9:15 Il contributo dell’Ordine dei Geologi della Regione Toscana
    Vittorio D’Oriano, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Toscana
  • 9:25 Organizzazione logistica e coordinamento geologi professionisti e della Regione Toscana.
    Domenico Morini e Guido Lavorini, Servizio Geologico della Regione Toscana
  • 9:35 Il supporto della Protezione Civile di Arezzo durante l’emergenza del terremoto aquilano del 6 Aprile 2009
    Riccardo Buffoni, Servizio di Protezione Civile Provincia di Arezzo - Area Gestione e Sicurezza del Territorio e della Mobilità
  • 9:45 Monitoraggio geodetico: tecnologie per l’analisi delle deformazioni del suolo, concetti base e case history sul territorio
    Matteo Lapini, Leica Geosystems s.p.a.
  • 10:45 Il terremoto aquilano del 6 Aprile 2009: inquadramento sismotettonico e analisi delle deformazioni cosismiche di superficie
    Alberto Pizzi, Università degli Studi ‘G. d’Annunzio’ di Chieti e Pescara
  • 11:30 La rete GPS per lo studio degli spostamenti di superficie successivi al sisma aquilano del 6 Aprile 2009: primi risultati.
    Leonardo Disperati, CGT - Università degli Studi di Siena
  • 12:15 Saluto di Chiusura
    Marco Betti – Regione Toscana – Assessore alla Difesa del Suolo e Servizio Idrico Integrato.
  • 12:30 Discussione

Seconda Sessione

  • 14:00 La rete GPS per lo studio degli spostamenti di superficie successivi al sisma aquilano del 6 Aprile 2009: procedure pratiche di post-elaborazione di misure GPS di alta precisione.
    Enrico Guastaldi, Andrea Rindinella e Salvatore G.P. Virdis, CGT - Università degli Studi di Siena
  • 18:00 Chiusura dei lavori

 

Comitato Scientifico

L. Carmignani e L. Disperati - Università degli Studi di Siena, Centro di GeoTecnologie
A. Pizzi, Università degli Studi 'G. d'Annunzio' Chieti e Pescara
D. Morini e G. Lavorini – Regione Toscana – Servizio Geologico Regionale

 

Scarica il Depliant della Giornata