Saudi Arabian Railway Landbridge Project

Il CGT torna nuovamente in Arabia Saudita per offrire la propria competenza come supporto nelle fasi di progettazione del Saudi Arabian Railway (SAR) Landbridge Project, realizzato da Italferr S.p.a., società italiana di progettazione delle ferrovie dello stato. Tale importante infrastruttura permetterà in futuro di collegare il Mar Rosso al Golfo Persico. La rete ferroviaria partendo da Jeaddah si spingerà fino ad Al Joubail passando dal’aeroporto della capitale Riyadh e la città santa della Mecca meta di milioni di pellegrini musulmani ogni anno.
 
Il nuovo tracciato, variato rispetto a quello definito nel 2013 in cui il Centro fornì già il proprio contributo, ha una lunghezza superiore ai 1000 km, alcuni dei quali attraverseranno aree totalmente desertiche con paesaggi davvero singolari.
Il CGT sotto lo stretto coordinamento di Italferr S.p.a., si occupa della supervisione geologica dei sondaggi e dei pozzetti esplorativi sul campo e delle prove geotecniche e geomeccaniche in laboratorio. 
 
Il Team inviato dal CGT è costituito da squadre di quattro ricercatori junior che si alterneranno per tutta la durata della campagna sempre sotto la direzione di un ricercatore senior che li guiderà sul campo e dell’intero staff del CGT che dalla base in Italia fungerà da supporto tecnico ai colleghi in ogni fase del lavoro.
Il Centro si è impegnato infatti a fornire la propria esperienza per procedere con l’acquisizione di nuove informazioni geologiche, geomorfologiche, geomeccaniche e del territorio sull’intera area del tracciato.
I dati acquisiti saranno gestiti mediante strumenti informatici all’avanguardia utilizzando metodologie innovative specificatamente sviluppate dal CGT per questo progetto.
 
tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7tip7