Pacitti Manlio

Emailmanlio.pacitti@desmos-ing.it
Ufficio
Lingue
Memberships

- Abilitazione alla professione di Ingegnere con iscrizione all'Albo degli Ingegneri e Architetti della Provincia di Monza e della Brianza n° A 486

- Abilitazione alle mansioni di Coordinatore della Sicurezza, ex art. 10 D.Lgs. 494/96. - Vice - Presidente del Consiglio Direttivo della GEAM, Associazione Georisorse ed Ambiente. (Politecnico di Torino - Dipartimento Georisorse e Territorio )

- Membro del Comitato scientifico della Associazione nazionale "Osservatorio Siti Contaminati"

- Membro del Comitato scientifico della rivista "Siti Contaminati"

- Iscritto Albo FITA-CONFINDUSTRIA , col n° 50, come:."Esperto di settore per la revisione dei sistemi di gestione ambientale".

Conoscenze Informatiche
Titoli di studio

Diploma di maturità classica Laureato in Ingegneria Chimica, conseguita presso il Politecnico di Torino, con una tesi sperimentale dal titolo: "Trattamento biologico degli scarichi di caseificio".

Posizione Attuale

Docente

Curriculum Accademico

- Docente a contratto presso l'Università degli Studi di Siena - Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Centro di Geotecnologie (CGT) di S. Giovanni Valdarno. Master in Geotecnologie Ambientali (MSGA) 2004-2005

Curriculum Professionale

dal 2006

Presidente della società Ecosavona srl del Gruppo GEOTEA S.p.A.

dal 2005

Consigliere di Amministrazione nelle società Bossarino srl e Altia srl del Gruppo GEOTEA S.p.A.

dal 2003

Libero Professionista. L'attività si svolge nell'ambito della consulenza strategica ambientale per le Aziende ed Enti pubblici, redazione e valutazione di piani industriali a breve e medio termine di attività imprenditoriali ambientali, progettazione e consulenza specialistica riguardante impianti di trattamento rifiuti ed opere di bonifica ambientale, Direzione Lavori per impianti e opere di bonifica ambientale, consulenza direzionale nei settori della sicurezza, qualità e norme ambientali, gestione del ciclo di smaltimento e/o recupero dei rifiuti.

dal maggio 1999 all'aprile 2003

Direttore Generale della SITA Italia s.p.a. La SITA Italia, appartenente alla multinazionale SITA, del gruppo SUEZ, opera nel campo dei servizi ambientali, costruendo e gestendo impianti di smaltimento e trattamento di rifiuti urbani ed industriali. E' attiva inoltre nel settore delle bonifiche di siti contaminati, con la struttura europea di SITA Remediation. In particolare, oltre la Direzione generale della Società, sono state espletate le mansioni di:

- Direttore tecnico per la Società, Cat. OG12, classifica V, ai sensi della classificazione "SOA" per prestazioni di progettazione e costruzione opere di bonifica.

- Procuratore speciale in Italia della France Déchets S.A (ora SITA FD) Stabile Organizzazione in Italia, con le funzioni di Direzione tecnica, ambiente e sicurezza delle attività di smaltimento rifiuti nelle discariche per R.S.U., relativamente alla costruzione e gestione operativa di n°4 discariche per R.S.U. in concessione, per una volumetria complessiva di circa mc 1.500.000.

- Responsabile tecnico per l'Albo Smaltitori, categoria D, classe B.

- Membro per l'Italia dei Technical Committees del Gruppo SITA in Europa, nei settori: - costruzione e gestione discariche; - termovalorizzazione R.S.U.

dal 1992 all'aprile 1999

Dirigente della Sereco Piemonte s.r.l. del gruppo UNIECO, come responsabile area Piemonte;

BARRICALLA S.PA. (dal 1992 al 1999)

Amministratore Delegato. La Società, a capitale misto pubblico e privato (Finpiemonte, Sereco Piemonte e Servizi Industriali), gestisce un impianto di interramento controllato per lo smaltimento di rifiuti industriali solidi tossici e nocivi (2a cat. tipo C), nelle immediate vicinanze di Torino. In questi anni l'attività si è concentrata sulla gestione operativa della Società, sviluppandone nel contempo gli aspetti di innovazione tecnologica e gestionale, con la prima certificazione italiana EMAS di un impianto di smaltimento per tossici e nocivi, la progettazione e lo sviluppo di un sistema di monitoraggio integrato dell'attività di gestione, gli ampliamenti aziendali (2° e 3° lotto dell'impianto) ed i relativi, complessi iter autorizzativi presso il Ministero dell'Ambiente, Commissione VIA, la Regione Piemonte e la Provincia di Torino.

PRODURRE PULITO S.P.A. (1990-1991)

Direttore Generale. La Società gestiva una piattaforma integrata di raccolta, pretrattamento e smaltimento finale di residui industriali speciali e tossici e nocivi,dotata di impianto chimico-fisico di trattamento liquami e di impianto di interramento controllato per fanghi industriali ed assimilabili agli urbani, alla periferia di Firenze.

ECOLINEA S.R.L. (1983-1990)

Direttore Tecnico, poi Direttore Generale. La Società, ubicata nella cintura torinese, gestiva un centro di raccolta, trasporto e pretrattamento di rifiuti industriali, liquidi e solidi, per il successivo invio agli adatti impianti di smaltimento finale.

Principali Attività

Nel corso della carriera, la crescita delle Società di volta in volta dirette ed il raggiungimento degli obbiettivi aziendali sono stati ottenuti sviluppando e perfezionando le specializzazioni professionali, indicate nel seguito.

Molta attenzione è stata inoltre posta ai rapporti con gli enti di ricerca, in particolare con il Politecnico di Torino e la Facoltà di Chimica dell'Università di Torino, per lo sviluppo di progetti comuni di ricerca applicata in campo ambientale, e per la costituzione di gruppi di lavoro multidisciplinari (chimici, ingegneri, geologi, naturalisti), indispensabili per i progetti in campo ambientale. In questo ambito si inserisce la collaborazione professionale con alcuni tra i principali Studi di Ingegneria italiani del settore ambientale, quali lo Studio Geotecnico Italiano, di Milano e lo Studio Aglietto, di Torino.

Le specializzazioni professionali:

- costruzione e gestione operativa di impianti di smaltimento rifiuti, sia industriali sia solidi urbani, con particolare e consolidata esperienza nel settore delle discariche controllate;

- redazione delle analisi tecnico-economiche di fattibilità di investimenti industriali nel settore ambientale. In particolare per le discariche controllate, la redazione di piani economici contenenti i costi derivanti dalla costruzione dell'impianto e dal suo esercizio, i costi stimati di chiusura nonché quelli della gestione post-operativa per periodi trentennali (standard adottati con ampio anticipo sulla Direttiva europea discariche), con lo sviluppo degli opportuni modelli matematici di previsione delle produzioni di percolati e biogas.

- coordinamento della progettazione di piattaforme integrate per il trattamento di residui industriali e di rifiuti solidi urbani;

- coordinamento della progettazione di discariche controllate per rifiuti industriali e per rifiuti solidi urbani;

- progettazione e realizzazione di sistemi di monitoraggio e di captazione del biogas in discariche controllate;

- redazione di piani di caratterizzazione e progetti di intervento di bonifica, esecuzione e direzione lavori in interventi di bonifica ambientale.

- studi di impatto ambientale (S.I.A.), per impianti di trattamento rifiuti;

- organizzazione aziendale negli ambiti di Sicurezza, Qualità e Ambiente per l'implementazione di Sistemi di qualità e di gestione ambientale conformi alle norme ISO 9001, ISO 14001 ed al Regolamento EMAS;

- responsabile della ideazione e realizzazione del progetto di ricerca applicata: "Monitoraggio integrato per la valutazione globale dell'attività di smaltimento in discariche di rifiuti solidi industriali", approvato e finanziato dal programma europeo "Life" (strumento finanziario di sostegno alla politica ambientale comunitaria, anno 1994), con n° di riferimento: LIFE94/IT/A32/IT/00147/PIE, completato nel mese di luglio '97.

Pubblicazioni

- ECOMONDO 2006 - Rimini 11 novembre 2006 Convegno: < Messa in sicurezza e bonifica di vecchie discariche>. "Progettazione tecnica, finanziaria e operativa del periodo di post-chiusura di una discarica."

- San Giovanni Valdarno 10 giugno 2005 Università degli Studi di Siena - Centro di GeoTecnologie Giornata di studio su: . "La bonifica di un sito industriale mediante AS e SVE. Aspetti tecnici e amministrativi". (Pacitti - Crociani)

- San Giovanni Valdarno 26 ottobre 2004 Università degli Studi di Siena - Centro di GeoTecnologie Giornata di studio su:< Discariche controllate: il quadro normativo. Ricadute tecnico- economiche sulla costruzione e gestione>. "I Piani operativi secondo il D.Lgs. 13 gennaio 2003, n.36."

- Linee guida per la corretta pianificazione finanziaria del post-mortem pubblicato su: Siti Contaminati 4/2003

- Disinquinamento di falde idriche contaminate da solventi clorurati: il processo Keops. (Pacitti, Chene, Roger, Chiereghin) pubblicato su: Siti Contaminati 3/2003

- Qualità del percolato in discariche di rifiuti industriali (Pacitti- Genon, Politecnico di Torino);

- Atmospheric impact of an industrial waste landfill (Pacitti, Genon-Marchese, Politecnico di Torino);

- Industrial landfill leachate evolution in time (Pacitti, Genon-Marchese, Politecnico di Torino);

- Valutazione delle diverse tipologie di drenaggio dei percolati in impianti di interramento controllato (Luciani- Pacitti, Cordero- Mancini- Verga F.- Verga G., Politecnico di Torino);

- Industrial landfill leachate in the period betwenn filling operations and hydraulic isolation (Canistro- Pacitti, Genon- Marchese, Politecnico di Torino)

- Rilascio di inquinanti da rifiuti industriali: test di eluizione e la realtà di una discarica. (M. Pacitti, L. Carnino - F. Marchese - G. Genon, Politecnico di Torino) - Bologna, marzo 2003 ANEA Docente nel Corso di formazione: "Valutazioni tecnico-economiche e gestionali del periodo di post-chiusura." (M.Pacitti)

- Torino, 8 aprile 2002 Politecnico di Torino - Convegno: < Biogas da discarica: problematiche ed opportunità > "Impianti di captazione a dreni misti" (M.Pacitti, N.Cirino)

- Roma, dicembre 2001 ANPA - UNI Giornata di studio su: Recupero di rifiuti da cicli industriali, implicazioni tecniche e normativ